DIRETTIVA NITRATI

La Regione Abruzzo come le altre Regioni ha avviato le attività necessarie per far fronte ai problemi legati all’inquinamento delle falde dovuto ai nitrati di origine agricola. In Abruzzo sono state individuate due zone vulnerabili. La piana del Vibrata e quella del Vomano. Nell’attuazione della direttiva nitrati, che prevede un comportamento più scrupoloso, gli agricoltori ricadenti nelle suddette aree del teramano devono rispettare gli obblighi e attuare una serie di adempimenti e di comunicazioni relativi alle modalità di gestione dei fertilizzanti e dei reflui zootecnici.
Nel programma di attuazione approvato dalla Regione Abruzzo con Delibera n. 899 del 07/09/2007 è prevista una attività di informazione nei confronti degli agricoltori che precede la fase di comunicazione e presentazione del PUA (Piano di Utilizzazione Agronomica). Tale attività unitamente a quella della formazione degli operatori è stata affidata al CO.T.IR.