L'AREA LABORATORIO

 

Il laboratorio chimico del CO.T.IR. è una struttura a supporto delle sperimentazioni interne e della fornitura di servizi a terzi. Esso è corredato di attrezzature e strumentazioni scientifiche: • Apparecchiatura per la determinazione del COD

• Apparecchiatura per la determinazione del BOD

• Digestore Kjeldhal

• Distillatore in corrente di vapore

• Mineralizzatore a microonde

• Spettrofotometro UV/vis

• Spettrofotometro A.A. con sistemi di atomizzazione a fiamma ed elettrotermico

• Cromatografo ionico

• HPLC

Le strumentazioni sono attualmente impegnate per la conduzione di analisi su campioni di acqua, terreno, foraggi e mangimi, compost da RSU, uve e mosti.

 

E’ in dotazione al CO.T.IR. uno spettrometro NMR del tipo NMR-600 MHz Avance, digitale ad alte prestazioni, configurato per analisi su liquidi e semisolidi. La tecnica NMR (Risonanza Magnetica Nucleare) si basa su un fenomeno fisico per cui alcuni nuclei, dotati di una proprietà intrinseca fondamentale che è lo spin nucleare, sottoposti all’azione di un intenso campo magnetico ed irraggiati con onde elettromagnetiche a radiofrequenza, assorbono e riemettono onde radio di frequenza proporzionale all’intensità del campo magnetico realmente “sentito” dal nucleo (questo fenomeno è detto risonanza). Lo spettro delle onde elettromagnetiche emesse od assorbite dal campione durante un esperimento di NMR contiene informazioni sulla distribuzione degli elettroni attorno ad un particolare nucleo e, quindi, sulla chimica del campione, ed informazioni sulle interazioni magnetiche fra i nuclei e, quindi, sulla struttura e la dinamica delle molecole del campione. La NMR è una tecnica spettroscopica con un vastissimo campo di applicazioni in diverse discipline quali la fisica, la chimica, la biologia, la geologia e la medicina e risulta pertanto particolarmente adatta allo studio di quelle problematiche che richiedono un approccio multidisciplinare come ad esempio lo studio della qualità degli alimenti. La Risonanza Magnetica ad alta risoluzione permette di effettuare analisi chimiche sia qualitative che quantitative e di ottenere informazioni significative per la ricostruzione della struttura e della dinamica di singole molecole. In particolare, permette di valutare distanze ed angoli di legame per ciascun nucleo osservato costituente la molecola in esame; inoltre, essendo una tecnica non invasiva, può essere impiegata nello studio delle cinetiche chimiche e nello studio di sistemi biologici viventi in vitro.

Utilizzando la Risonanza Magnetica Nucleare, si possono ottenere informazioni strutturali e quantitative su un ampio spettro di composti in poco tempo, il che rende l’ NMR adatto ad applicazioni in cui un elevato numero di campioni deve essere analizzato e comparato(analisi degli alimenti).Quindi la NMR offre un metodo per seguire modificazioni chimiche bio-chimiche di sistemi estremamente labili quali gli alimenti.

In conclusione , la spettroscopia NMR sembra essere una tecnica molto vantaggiosa per analisi agro-alimentari data la rapidità con cui possono essere ottenute informazioni su un grande numero di composti, la piccola quantità di campione richiesta per l’ analisi e l’ estrema facilità di preparazione dei campioni da sottoporre ad analisi.